Formazione di follow-up per le infrazioni al codice della strada

Le organizzazioni di maestri di guida ASMC e FRE si sono rivolte congiuntamente alla Commissione di trasporti e le telecomunicazioni del Consiglio degli Stati: invitano i membri della commissione a seguire l’iniziativa parlamentare Grin. Uno degli obiettivi di questa iniziativa è quello di garantire che, in caso di infrazione minore o moderata, la patente di guida del discente o la patente di guida ritirata per un certo periodo di tempo venga ripristinata se l’interessato ha partecipato a una formazione di follow-up riconosciuta.

L’iniziativa Grin si basa su considerazioni pratiche di sicurezza e sulla lunga esperienza degli istruttori di guida, secondo cui la formazione successiva per le infrazioni stradali minori e moderate ha un effetto più duraturo ed è generalmente più efficace delle misure sanzionatorie pure (multe, ritiro limitato della patente di guida). L’obiettivo della formazione di follow-up è quello di avere un’influenza diretta sull’atteggiamento e sul comportamento degli automobilisti, rendendo i trasgressori consapevoli della loro infrazione e costringendoli a comprenderla. Questo è l’unico modo per consentire loro di modificare efficacemente il proprio comportamento al fine di migliorare la sicurezza stradale.

La riqualificazione per le infrazioni minori e/o moderate del codice della strada si è già dimostrata valida in altri paesi. L’esperienza in Inghilterra/Galles dimostra che la formazione ha un effetto molto positivo. La «Impact Evaluation of the National Speed Awareness Course» dell’Università di Leeds, che ha esaminato i corsi di follow-up in modo molto dettagliato, giunge a una conclusione sorprendente: i risultati mostrano che la partecipazione ai corsi di follow-up ha effettivamente contribuito più alla riduzione della velocità che alle multe o ad altre misure punitive.

L’impatto del percorso è stato testato utilizzando i record di velocità forniti dalle forze dell’ordine per il periodo 2012-2017. I dati sono stati forniti per 2,2 milioni di piloti, di cui 1,4 milioni hanno accettato un’offerta di partecipazione al corso.

L’Associazione svizzera degli istruttori di guida ASMC e la Fédération Romande des Écoles de Conduite FRE, con la loro esperienza, sarebbero molto lieti se questi risultati venissero presi in considerazione nella decisione della commissione. L’ASMC e la FRE sono convinti, per esperienza pratica, che una tale misura sia vantaggiosa per la sicurezza stradale e promuova l’idea di Via sicura. Il nostro obiettivo comune è quello di poter garantire la sicurezza stradale – attraverso la formazione professionale e il perfezionamento dei conducenti.


(Nota: l’immagine che accompagna l’articolo è simbolica! Le persone raffigurate non sono associate alla notifica).

Mehr News

Mobilità sicura – anche per gli anziani

Gli automobilisti vogliono rimanere mobili sempre più a lungo. I consulenti di guida professionisti si impegnano per la sicurezza in modo che gli automobilisti possano ancora viaggiare in modo sicuro nella loro vecchiaia.

Formazione professionale: passare ai fatti

Le organizzazioni partner degli sponsor per la revisione del profilo professionale (ASMC e FRE), passano ai fatti: insieme e nel consenso sono state prese importanti decisioni di base su come dovrebbe essere strutturata la professione di maestra/o conducente in futuro.