Archivio

Tolleranza zero per la cannabis: giurisprudenza confermata

La regola della tolleranza zero per la cannabis nella circolazione stradale stabilita dal Consiglio federale rispettivamente dall’Ufficio federale delle strade (USTRA) non presta il fianco a critiche. Il Tribunale federale conferma la propria giurisprudenza.

Spesso i ciclisti si mettono in pericolo da soli

I ciclisti che non rispettano le regole della circolazione causano ogni anno 200 collisioni con morti o feriti gravi. Nella maggior parte dei casi sono loro stessi a pagare il prezzo più alto per i loro errori, come mostra una nuova analisi dell’UPI.

RoadCross Svizzera inizia la campagna di prevenzione «Natel in tasca»

L’uso continuo dello smartphone per strada ha un ruolo fatale soprattutto tra i giovani tra i 16 e i 24 anni. Per questo motivo la Fondazione RoadCross Svizzera lancia una nuova campagna di prevenzione specialmente concepita per i «mobile native» con un messaggio chiaro e semplice: per strada, si lascia il «natel in tasca».

Revisione parziale della LCStr: Mettere le persone al centro

L’Associazione Svizzera delle maestre e dei maestri conducenti ASMC, ha preso posizione sulla revisione parziale della legge sulla circolazione stradale (LCStr) e su diverse ordinanze. Essa invita il Consiglio federale, in relazione alle e-bike, alla promozione di tecnologie rispettose dell’ambiente e alla guida automatizzata, a prestare maggiore attenzione alle persone oltre che alla tecnologia.

Mobility Forum del 05.11.2020 a Berna

«Responsabilità e mobilità» sono al centro del Mobility Forum. L’evento, che è gratuito per le maestre e i maestri conducenti attivi, sarà completato nella seconda parte con informazioni sulle prossime modifiche alla legge sulla circolazione stradale.

Norme stradali e segnaletica, le novità in arrivo

Il Consiglio federale ha adottato diverse modifiche al codice della strada valide dal 1 gennaio 2021. Questi gli adattamenti alle ordinanze sulla segnaletica e sulle norme della circolazione intesi a migliorare viabilità e sicurezza stradale, in adempimento a diversi interventi parlamentari.

Incidenti stradali: meno di 200 vittime, ai minimi storici

Nel 2019 il numero di vittime della strada è sceso per la prima volta sotto quota 200. Sono 187 i decessi e 3639 i feriti gravi. Permane intanto la necessità di intervenire in tema di biciclette elettriche alla luce dei dati sugli incidenti gravi, che vedono il numero di utenti coinvolti ancora in aumento.