Archivio

Stagione motociclistica: L’UPI teme un aumento degli incidenti tra i giovani

Ogni anno, sulle strade svizzere, 50 motociclisti perdono la vita e oltre 1000 si feriscono gravemente a seguito di un incidente. Particolarmente a rischio sono i giovani, in particolare quelli dai 15 ai 17 anni, che da quest’anno possono guidare moto più potenti e quindi anche più veloci. L’UPI teme un aumento degli incidenti per questa categoria e ha deciso di rafforzare le misure di prevenzione.

Aumentati i neo-motociclisti

Secondo l’Ufficio federale delle strade (USTRA), lo scorso anno hanno conseguito la licenza di condurre per motoveicoli oltre 30’000 persone, corrispondenti a un aumento del 27 per cento rispetto al 2019. Un’impennata riconducibile verosimilmente al fatto che dal 1° gennaio 2021 non è più possibile accedere direttamente alla categoria massima A. Scende, invece, il numero di patenti revocate: -1,8 per cento, con eccesso di velocità e guida in stato di ebbrezza in testa alle cause del provvedimento.

Licenza di condurre per cat. A limitata

L’Ufficio federale delle strade USTRA proroga fino al 30 giugno 2021 il termine per l’ottenimento della licenza di condurre dell’ex legge «A limitata» per tutti coloro che sono titolari di una licenza di condurre valida fino al 1° gennaio 2021.

Accesso alla categoria A (illimitata) e date degli esami

A partire dal 1 ° gennaio 2021, l’accesso diretto alla Cat. A non sarà più possibile, come già noto da molto tempo – a parte poche eccezioni. Ciò ha provocato un aumento della domanda di corsi moto dopo l’interruzione del COVID-19. Si teme che durante gli esami possano sorgere delle strozzature. L’Associazione Svizzera dei Maestri conducenti ASMC è in contatto con l’asa e l’Ufficio federale delle strade USTRA da molto tempo. Ora si sta trovando una soluzione.