Coronavirus: Impatto delle nuove misure sulle attività di traffico stradale

Nella sua seduta del 28 ottobre 2020, il Consiglio federale ha adottato ulteriori provvedimenti a livello nazionale per frenare la rapida diffusione del coronavirus. L’obiettivo è ridurre considerevolmente i contatti tra le persone. L’Ufficio federale delle strade USTRA ha ora informato sugli effetti di queste misure sulle attività di traffico stradale.

1. formazione, perfezionamento e corsi sulla circolazione stradale

D’intesa con l’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, la formazione, il perfezionamento e i corsi sulla circolazione stradale sono corsi in aula presso istituti di formazione, che richiedono una presenza locale.

La loro attuazione è pertanto ancora consentita (art. 6d cpv. 1 lett. b dell’ordinanza COVID-19 nella situazione particolare nella versione del 28.10.2020, RU 2020 4503).

A tal fine, gli istituti di formazione devono elaborare e attuare un concetto di protezione (art. 4 e allegato dell’ordinanza sui provvedimenti per combattere l’epidemia di COVID-19 nella situazione particolare).

Il numero di partecipanti dipende dal diritto di circolazione stradale (ad es. max. 12 partecipanti ai corsi di perfezionamento per i nuovi conducenti) e dal rispettivo concetto di protezione.

2. esami teorici e pratici

I test effettuati dall’Ufficio della circolazione stradale sono considerati eventi. Questi sono ancora ammessi, ma possono partecipare al massimo 50 candidati.

Gli esperti d’esame o i supervisori non vengono conteggiati (art. 6 cpv. 1 ordinanza COVID-19 nella situazione particolare).

Gli esami condotti dalle organizzazioni (ad es. esami pratici CZV) sono considerati come corsi in loco in un istituto scolastico, per i quali è richiesta la presenza in loco.

Pertanto, la loro esecuzione è ancora consentita (Art. 6d comma 1 lett. b dell’ Ordinanza COVID-19 nella situazione particolare nella versione del 28.10.2020, AS 2020 4503).

Coloro che effettuano gli esami teorici e pratici devono anche sviluppare e attuare un concetto di protezione (art. 4 e allegato dell’ordinanza COVID-19 nella situazione particolare).

Sono riservate regole più severe dei Cantoni.

L’USTRA ha pubblichato una scheda informativa corrispondente.