Coronavirus: modifica del concetto di protezione del 2 giugno 2020

L’Associazione Svizzera dei Maestri Conducenti ASMC ha adattato il suo concetto di protezione del settore all’inizio di giugno nel corso di alcuni rilasci. Negli ultimi giorni la situazione epidemiologica è cambiata radicalmente. Per questo motivo, l’Associazione Svizzera dei Maestri Conducenti ASMC ha anche intensificato le misure di protezione.

Le regole dell’UFSP sull’igiene e la distanza sociale, devono – per quanto possibile – sempre essere rispettate. I maestri conducenti si attengono alle linee guida, pubblicate sul sito web dell’UFSP.

Nei casi in cui le misure non possono essere rispettate a causa di altri requisiti di sicurezza (art. 15 LCStr / art. 27 ONC), vengono prese misure speciali di protezione. In particolare, i maestri conducenti e gli allievi conducenti cat. B e C/D devono indossare maschere protettive durante le lezioni pratiche di guida, a meno che non vi sia un motivo per non farlo per motivi di sicurezza stradale (ad es. se si indossano gli occhiali).

Nelle lezioni teoriche e nei corsi di gruppo, i partecipanti al corso e gli istruttori proteggono se stessi e gli altri indossando maschere protettive , a meno che non siano state adottate altre misure di protezione (distanza di 1,5 m, lastre di plexiglas o simili). In ogni caso, indossano maschere protettive se non riescono a mantenere la distanza minima. Laddove ciò non sia possibile e / o abbia senso, il «Contact Tracing» è garantito in ogni momento. A tal fine, i dati personali vengono registrati e archiviati per almeno 14 giorni.

Dal 12 ottobre 2020 fino alla revoca, questi punti sono considerati parte integrante del concetto di protezione altrimenti invariato del 2 giugno 2020.