Maestri conducenti a partire dal 6 giugno con un nuovo concetto di protezione

L’Associazione Svizzera dei Maestri Conducenti ASMC ha inviato agli utenti la nuova versione del concetto di protezione del settore in tempo per la prossima fase del «restart». Oltre alle norme generali di protezione federali (norme igieniche e di distanza), questo concetto prevede soprattutto una completa «Contact Tracing». Le maschere protettive sono consigliate per la formazione praticha di guida.

Le scuole di guida attuano in modo esemplare il loro obbligo, ai sensi dell’articolo 6 della legge sul lavoro, tutte le misure necessarie per proteggere la salute dei suoi dipendenti nonché il suo obbligo ai sensi dell’articolo 5 cv 6 dell’ordinanza 2 sui provvedimenti per combattere il coronavirus (COVID-19), in base al quale gli istituti di formazione garantiscono che il rischio di trasmissione sia ridotto al minimo, sviluppando e attuando un piano di protezione.

Per le lezioni pratiche di guida su veicoli a motore (cat. B, C e D incl. sottocategorie (cosiddette corse di apprendimento di cui all’art. 15 LCStr), vengono attuate le seguenti misure di protezione speciali:

  • I comandi del veicolo della scuola guida vengono disinfettati regolarmente prima di ogni viaggio con un allievo conducente.
  • Per le lezioni pratiche di guida, (art. 2 cv e dell’ordinanza sui maestri conducenti, OMaeC) su veicoli a motore (cat. B, C e D comprese le sottocategorie), è consigliato indossare una mascherina igienica. In alternativa possono essere attuate altre misure di protezione (ad esempio misure di protezione strutturali), che devono sempre essere discusse con le autorità esecutive cantonali.
  • Se non vengono adottate misure di protezione, i dati personali del conducente apprendista devono essere registrati, in modo che in caso di una possibile infezione sia possibile una completa « Contact Tracing ».

Per le lezioni di teoria in gruppo, gli utenti del piano di protezione hanno adottato misure organizzative e operative per garantire la distanza di 2 metri nelle sale teoriche. In alternativa, possono essere implementate altre misure di protezione (ad es. schermi protettivi in plexiglass, mascherine protettive). Se non vengono adottate misure di protezione, i dati personali dei partecipanti al corso devono essere registrati, in modo che in caso di una possibile infezione sia possibile una completa «  Contact Tracing ».