Archivio

Maestri conducenti a partire dal 6 giugno con un nuovo concetto di protezione

L’Associazione Svizzera dei Maestri Conducenti ASMC ha inviato agli utenti la nuova versione del concetto di protezione del settore in tempo per la prossima fase del «restart». Oltre alle norme generali di protezione federali (norme igieniche e di distanza), questo concetto prevede soprattutto una completa «Contact Tracing». Le maschere protettive sono consigliate per la formazione praticha di guida.

Scuole guida prima della ripartenza: la migliore protezione possibile garantita

Le scuole guida svizzere ed i maestri conducenti riprenderanno le lezioni di guida lunedì prossimo (11 maggio 2020), completamente preparate per l’evento: L’Associazione dei Maestri Conducenti ASMC ha ricevuto oltre 1’400 ordini per il concetto dettagliato di protezione del settore negli ultimi dieci giorni. I maestri conducenti e le scuole guida di tutta la Svizzera forniscono così un importante contributo alla lotta contro la pandemia COVID 19.

Formazione alla guida consentite a partire dall’11 maggio

Nella sua seduta del 29 aprile 2020, il Consiglio federale ha deciso di allentare ulteriormente i provvedimenti per combattere il nuovo coronavirus. Importante per i maestri conducenti e le scuole guida: La formazione e il perfezionamento professionale alla guida saranno nuovamente consentiti con misure restrittive/protettive a partire dall’11 maggio 2020.

Disposizioni transitorie concernenti il diritto all’indennità di perdita di guadagno

La revoca dei provvedimenti adottati per combattere la pandemia di COVID-19 richiede alcuni adeguamenti per quanto riguarda l’indennità di perdita di guadagno. Il Consiglio federale ha deciso di prolungare fino al 16 maggio il diritto all’indennità per i lavoratori indipendenti che potranno riprendere la loro attività il 27 aprile o l’11 maggio. L’Associazione Svizzera dei Maestri Conducenti ASMC accoglie con favore questo passo, ma allo stesso tempo richiede prospettive chiare per il settore.

corosol.ch – Lancio di una piattaforma

Sotto la guida delle associazioni dei maestri di guida, vari partner hanno lanciato una piattaforma non commerciale per lo scambio di personale con l’etichetta « COROSOL – il Fondo di solidarietà del Coronavirus ». Aiuta anche persone e industrie che al momento non sono in grado di lavorare per lavorare temporaneamente. Il progetto è inoltre sostenuto dall’ASTAG, TCS, dalla Posta Svizzera, da Avenergy Suisse e dalla Conferenza dei governi cantonali (KdK).